Musei e monumenti

Risultati 93
Acropoli de Tirinto

Η Τίρυνθα κατοικήθηκε για πρώτη φορά στη Νεολιθική εποχή (7η-4η χιλιετία π.Χ.), όπως μαρτυρούν τα λιγοστά κεραμικά ευρήματα που προήλθαν από τα βαθύτερα αρχαιολογικά στρώματα, και παρέμεινε αδιάλειπτα σε χρήση μέχρι την εποχή που ιδρύθηκε η επιβλητική της οχύρωση.

 

Torre di Sant' Adriano

Si tratta di una torre a pianta quasi rettangolare. E' costituita da tre livelli (piano terra, primo e secondo piano).

Antico Castello di Santo Adriano

Sulla cima montuosa di una collina, con la denominazione di “Paliocastro” o “Castello di Adriano” ad est del paese di Santo Adriano, fu edificato alla fine del quarto secolo A.C. un piccolo forte. L'insediamento appartiene una rete di fortificazioni del periodo ellenistico, il quale aveva sotto controllo la strada che collegava la citta' di Argo con Epidauro.

Chiesa di Chimisi Teotoco Merbaca (complesso di Agia Triada)

All' estremita' meridionale dell' abitato si trova la chiesa franco - bizantina dell'Assunta uno dei piu' bei monumenti medioevali in Grecia. La questione della sua fondazione e del periodo in cui risale, si trova da decenni al centro della ricerca archeologica.

Akronafplia

L'estremita' rocciosa della penisola di Nafplio, che oggi e' denominata Akronafplia, ha una lunghezza media di 800 metri, un'altezza di 85 metri ed una larghezza di circa 250 metri. Su questa penisola si innalza il castello omonimo.

Sul luogo sono stati rinvenuti segni di abitazione umana, relativi a tutti i periodi storici. Nell'ambito della realizzazione di un progetto ESPA, per il periodo 2011-2015, dal titolo “Riqualificazione del Castello di Akronafplia, Napflio, Argolide” sono stati realizzati dalla venticinquesima sezione Archeologica Bizantina, oggi Sezione Archeologica dell' Argolide, lavori di scavo, pulizia, documentazione, protezione e valorizzazione della memoria. 

Acropoli di Alea (Bougiati)

La zona di Alea (Bougiati) dista 74 chilometri ad ovest da Argo. Nell'antichita', Alea era una citta' arcadica, il cui fondatore era Aleo, figlio di Afidanta. La cittadella, assai bene fortificata, edificata con grandi blocchi di pietra calcarea, occupa l'altopiano della collina denominata Tapia o Gula'.

Acropoli di Alion

A sud ovest di Ermioni,vicino l'odierna Porto Heli, fu fondata al a fine del settimo secolo A.C. l'antica citta' di Alion. Il suo maggior momento di splendore si colloca fra il sesto ed il quarto secolo A.C. Dopo la distruzione di Tirinto, da parte di Argo, verso il 460 A.C. si stabilirono qui molto abitanti di Tirinto in esilio, evento che trova conferma dal e monete della citta' di Alion che portano l'iscrizione “ di Tirinto” e risalgono ad un periodo che va dalla fine del quinto secolo agli inizi del secolo A.C.

Chiesa Sotiros (Agia Sotira) di Anifi

La chiesa che e' conosciuta come Agia Sotira, si trova in una zona boscosa della pianura dell' Argolide, sulla strada per Chonica (Neo Ireo) in direzione di Anifi.

Il vecchio Monastero di Talantio ad Arachnio

Il vecchio Monastero di Talantio si trova a sud est di Arachnio ed e' considerato uno dei piu' importanti monumenti della zona. La chiesa sarebbe stata dedicata agli Arcangeli, alla Madonna e a San Blasio, mentre la cappella a Santa Marina.

Acquedotto di Adriano - Kritirio, Argo

Ai piedi orientali della Larisa c’è una sorprendente terrazza con un possente muro di analemma in opera poligonale e una rampa ad Est di esso. Due rilievi con iscrizioni scopliti sui blocchi poligonali hanno portato al collegamento di questa terrazza con il culto delle Epitelidi, come il corrispettivo Areopago di Atene.

Antico Teatro, Argo

In the south-eastern foothill of Larissa it was founded during the Hellenistic period (300-250 BC) the Theatre. Theatre that could host up to 20.000 spectators constitutes one from the biggest ancient theatres in Greece. In its long-lasting use it entertained the musical and dramatic Nemean games, as well as games in honour of Hera. During the Roman era should be also established games in honour of the emperor.

Collina Aspis – Diras, Argo

La collina del Profeta Elias, cosiddetta Aspis, fu abitata per la prima volta alla fine dell'era neolitica (3.500 A.C.)

1 da 6   >